Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Compito di realtà alla Scuola primaria

Inaugurazione auletta Karol WoytjlaDurante tutto l’anno scolastico 2016/2017 gli insegnanti della scuola primaria del nostro Istituto hanno deciso di intraprendere un nuovo metodo di valutazione delle competenze acquisite dai bambini di tutte le classi della scuola primaria : il Compito di realtà.

Inizialmente progettare e attuare questa nuova metodologia valutativa sembrava un arduo compito poiché attraverso il Compito di realtà bisogna creare "una situazione problematica complessa e nuova, quanto più possibile vicina al mondo reale , da risolvere utilizzando conoscenze e abilità già acquisite e trasferendo procedure e condotte cognitive in contesti e ambiti di riferimento moderatamente diversi da quelli resi familiari dalla pratica didattica" (Linee guida).

Alla luce di quanto proposto dalle Linee guida Nazionali è stato creato un progetto multidisciplinare che coinvolgesse gli alunni di tutte le classi in momenti dell’anno differenti. Tale progetto è stato creato nell’ottica della didattica cooperativa poiché ogni fase del progetto, relativo al Compito di realtà, doveva essere svolto nei tempi e nei modi prestabiliti per dare la possibilità alla classe della fase successiva di poter avere tutti gli elementi necessari per portare a termine il lavoro relativo alla fase assegnatagli.
Si è cosi creata una “catena di montaggio”, da gennaio a maggio, che ha avuto lo scopo di ripristinare un' auletta, da tempo utilizzata come ripostiglio, che è diventata una splendida e funzionale Auletta multidisciplinare dedicata al Papa “Karol Woytjla”. I bambini si sono cimentati, insieme agli insegnanti e ai collaboratori scolastici, in: organizzazione di eventi per raccogliere fondi per autofinanziarsi, sgombero dell’auletta, selezione e catalogazione del materiale riutilizzabile ( come materiale scientifico, attrezzi musicali ...), misurazioni e progettazioni, realizzazione di pannelli di compensato dipinti e decorati con svariate tecniche pittorico-manuali , per dar vita alla nuova auletta multifunzionale, dimostrato di possedere competenze anche di fronte a una situazione complessa come questa che ha richiesto creatività e collaborazione.

Grazie alla fiducia, al sostegno e all’impegno di bambini, docenti , collaboratori scolastici e genitori l’Auletta multidisciplinare “Karol Woytjla” è stata inaugurata il 26 maggio 2017 con l’intervento del Dirigente scolastico che con gioia e commozione ha presieduto l’evento “tagliando il nastro” che ha reso ufficialmente fruibile a tutti la nuova Auletta, frutto della Compito di realtà.

L'insegnante Claudia Ribaudo

ozio_gallery_jgallery
Ozio Gallery made with ❤ by turismo.eu/fuerteventura