Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

L’Istituto comprensivo “Ignazio Buttitta” si tinge di verde

erasmus ambiente buttittaSi conoscono nuove culture, si imparano diversi modi di affrontare la realtà, ci si confronta proficuamente su come costruire un’Europa nel segno dell’amicizia e della fratellanza dei popoli. Presso l’ICS “Ignazio Buttitta” di Bagheria gli alunni e i docenti, sostenuti dalla Dirigente Dott. Tiziana Dino, lavorano attivamente al progetto biennale europeo (2016/18) Erasmus + dal titolo “Got Pollution? Be the solution… Recycle.

Un progetto internazionale molto interessante che vede coinvolti i seguenti paesi stranieri: Turchia, Polonia, Portogallo, Macedonia, Svezia. L’Italia è rappresentata dall’istituto bagherese. Il progetto invita a riflettere sull’ambiente per consegnare un futuro ecosostenibile migliore alle prossime generazioni. Nel corso delle attività gli alunni sviluppano abilità tecnologiche e scientifiche, la loro creatività artistica, utilizzando materiali di riciclo. In particolar modo si accrescono le abilità linguistiche avendo l’inglese come lingua di comunicazione tra i vari partner.

Molti dei prodotti realizzati sono stati esposti in una mostra nella scuola nel mese di giugno durante la visita dei docenti e di molti alunni provenienti dai paesi coinvolti nel progetto. Le altre mobilità si svolgeranno in Turchia nel mese di marzo e in Svezia a maggio dove si concluderanno i lavori e si valuteranno gli esiti del progetto.

Entrato nella seconda annualità, il progetto Erasmus + “Got Pollution ? Be the solution… Recycle, coordinato dal prof. Antonino Maggiore e dalla Dirigente scolastico Tiziana Dino, è rivolto agli alunni delle classi seconde e terze e alle loro famiglie.

Gli obiettivi del progetto sono creare delle coscienze sensibili alle tematiche ecologiste, insegnando a riciclare i materiali, a dar loro valore, migliorando altresì le lingue straniere. Si cerca inoltre di dare spazio alla valorizzazione delle competenze trasversali degli studenti, alla cooperazione e alla condivisione di esperienze e risultati con coetanei provenienti da altre nazioni anche attraverso piattaforme digitali. Un impegno importante riguarda la volontà di ridurre le disparità di apprendimento negli studenti diversamente abili.

La valutazione della prima annualità, svoltasi presso l’ ICS “Ignazio Buttitta” dal 4 al 10 giugno 2017, è stata positiva. In quella occasione alunni e docenti hanno collaborato nell’allestimento della mostra dei manufatti creati dagli alunni con il supporto dei docenti Marianna D’Acquisto, Anna Rocca e Antonino Di Salvo. Si sono inoltre pianificate e organizzate delle escursioni per far conoscere le bellezze artistiche e naturalistiche del nostro territorio.

I venti ragazzi provenienti dalla Polonia, Macedonia, Portogallo, Turchia e Svezia sono stati ospitati dalle famiglie degli alunni della scuola “Ignazio Buttitta”. Esse, con lo spirito ospitale che le contraddistinguono, hanno anche offerto ai partner e ai loro insegnanti un buffet, con piatti tipici siciliani, l’ultimo giorno della loro permanenza a Bagheria per augurare loro un felice rientro. La serata è stata allietata da canti regionali italiani curati dai docenti Anemone e A. Conti.

Per gli insegnanti è stata una settimana intensa di scambi professionali. C’è stato modo di aggiornarsi sulle strategie e metodologie didattiche adottate per lo svolgimento delle più diverse attività. È stata anche una settimana di arricchimento culturale sia per lo staff scolastico sia per i ragazzi e le loro famiglie che hanno avuto modo di confrontarsi con docenti e adolescenti di diverse culture, lingue e religione.

Per il corrente anno scolastico i ragazzi saranno impegnati nella stesura di un testo scritto illustrato sul tema del riciclaggio. Il miglior lavoro, selezionato da una apposita commissione, sarà presentato dall’autore/autrice a Goteborg, in Svezia, a giugno 2018 nell’occasione della valutazione finale del progetto. Tutti i lavori saranno raccolti in un ebook.

Altre attività comprendono la composizione di una canzone, la visita alla discarica pubblica di Palermo, lo svolgimento di laboratori artistici e seminari sugli effetti negativi dell’inquinamento sull’uomo e l’ambiente con particolare attenzione all’inquinamento del mare.

Articolo tratto da lavocedibagheria