Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Il nostro "Progetto Crocus"

progetto crocusLa Scuola Ignazio Buttitta di Bagheria, con le classi terze aderisce e partecipa al Progetto Crocus.
Partecipare al Progetto Crocus è un modo tangibile di introdurre i giovani all’argomento dell’Olocausto ed aumentare la consapevolezza dei rischi del razzismo, della discriminazione, del pregiudizio e dell’odio.

La fondazione HETI (Holocaust Education Trust Ireland fondazione irlandese per l’insegnamento sull’Olocausto) fornisce ad ogni scuola bulbi di crocus gialli da piantare in autunno in memoria del milione e mezzo di bambini ebrei che morirono a causa dell'Olocausto e delle migliaia di altri bambini che furono vittime delle atrocità naziste.

I fiori gialli ricordano le stelle di Davide gialle che gli Ebrei erano costretti a cucire sugli abiti durante il dominio nazista. Il crocus fiorisce alla fine di gennaio o all’inizio di febbraio, intorno alla data del Giorno della Memoria. Quando qualcuno ammira i fiori, i ragazzi possono spiegare che cosa essi rappresentano.La partecipazione degli alunni nel piantare i bulbi e osservare la crescita dei fiori incoraggia un apprendimento continuo dell’importanza della tolleranza e del rispetto. Argomento che verrà approfondito nelle varie discipline, per prepararsi al giorno della memoria. Gli alunni (due per classe), con l’aiuto prezioso del prof. Antonino Di Salvo e sotto la visione della prof.ssa Mattea Orobello, hanno piantato i bulbi di crocus in una delle aiuole della scuola e se ne prenderanno cura, innaffiandoli con regolarità e aspettando fiduciosi che germoglino.

Prof.ssa Mattea Orobello

ozio_gallery_jgallery
Ozio Gallery made with ❤ by Open Source Solutions