Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Il nostro incontro con il Procuratore Leonardo Agueci

incontro con il Procuratore Leonardo AgueciIn data 26 aprile 2018 si è svolto presso l’aula magna del nostro istituto, l’incontro con il Dott. Agueci, procuratore aggiunto della Procura di Palermo, alla presenza del Dirigente Scolastico Dott.ssa Tiziana Dino.

Gli alunni delle classi I A, I B, I F e I G, accompagnati dai docenti, hanno partecipato attivamente, rivolgendo numerose domande al procuratore ed evidenziando uno spiccato senso critico ed ottime capacità di riflessione e argomentazione su un tema molto complesso qual è quello della mafia.

 

Forti e chiari i messaggi del magistrato, da sempre impegnato nella lotta ad ogni forma di criminalità: “Il malaffare si è imposto a causa dell’indifferenza dei cittadini, pertanto, lottare significa opporsi alla cattiva gestione della cosa pubblica, rispettare e far rispettare le regole, non far vincere la prepotenza”. “La società - ha aggiunto il procuratore - non chiede eroi, ma cittadini consci di dover compiere il proprio dovere quotidianamente”.

Molteplici sono stati gli argomenti sui quali si è spaziato: applicazione di multe o sanzioni, bullismo, estorsione. Gli alunni hanno, inoltre, assistito alla visione del film: “Io ricordo”, donato dal procuratore al nostro Istituto e fruibile da parte di ogni docente. Il film, tratto da: “Per questo mi chiamo Giovanni” , tocca ben 26 storie raccontate dai familiari di vittime della mafia.
Con un linguaggio semplice e molto vicino agli alunni, il magistrato ha avviato un dibattito sull’importanza dei diritti e dei doveri di ciascun individuo, arricchito dalla lettura dell’articolo 3 della nostra Costituzione. Al termine dell’incontro i nostri ragazzi hanno ricevuto elogi e complimenti.

Il referente alla Legalità
Prof.ssa Re Barbara